Anello Premana – Alpe Fraina

Download file: Anello_Premana_Alpe_Fraina.GPX

Località di partenza: Premana LC (945m)
Dislivello salita totale: 560 m
Tempo di percorrenza: 2.5 ore / 3.5 ore
Quota massima raggiunta: 1340m Alpe Fraina
Distanza percorsa: 13 km
Attrezzatura: scarpe da trail, sacca idrica in estate
Valutazione:

* * * * *

Impegno fisico:
* * * * *

Punti di appoggio: rifugi
Presenza di acqua: fontana alpe Rasga, alpe Fraina e alpe Caprecolo
Riassunto itinerario: Premana > alpe Rasga > alpe Fraina > alpe Caprecolo > Èl Piàzz > Faee > Premana

Itinerario adatto a chi si approccia al trail running e a chi vuole fare un allenamento veloce, su strade sterrate e sentieri in mezzo ai boschi.

Sul tornante di via Risorgimento, Premana LC, vicino ad un supermarket, troviamo il cartello con le indicazioni per l’Alpe Fraina, inizia qui la nostra corsa. Seguiamo la strada agro silvo pastorale che comincia pianeggiante, poi scende ripida fino a superare un ponticello in cemento per poi diventare una salita costante di 4 chilometri su fondo compatto. La strada è larga e si può procedere affiancati per parlare, se il fiato lo consente.

Superiamo l’abitato dell’alpe Rasga, poi, raggiunto il bivio con la strada che sale all’alpe Caprecolo, proseguiamo tenendo la destra in piano fino a superare il torrente e raggiungiamo l’alpe Fraina dalla sinistra orografica.

All’alpe Fraina, definita “il paradiso dei diavoli”, attraversiamo il fiume seguendo le indicazioni (triangoli metallici arancioni) della famosa gara di corsa in montagna Giir di Mont che si tiene ogni anni sui sentieri sopra Premana.

Superata l’alpe Caprecolo, seguiamo sempre le indicazioni della DOL (Dorsale Orobica Lecchese) direzione Premana.

Il sentiero si snoda praticamente parallelo alla strada percorsa in salita ma su sentiero dove procedere per forza in fila indiana. All’andamento prevalentemente in discesa del sentiero si alternano brevi strappetti di salita e si attraversa un tratto franato. Il ritorno è sicuramente più tecnico dell’andata ed è un buon allenamento di corsa su terreni sconnessi.

Superiamo le case di Faee e, sempre seguendo la Dorsale Orobica Lecchese, giungiamo all’asfalto in mezzo alle case. Giunti in via Prealpi, corriamo gli ultimi 500m su asfalto in discesa fino a tornare al punto di partenza.

About the author

Va in montagna da sempre ma dagli anni del liceo, e poi dell'università, la scimmia ha cominciato a farsi sentire sempre più forte. All'inizio solo in mountain bike mentre adesso potrebbe essere definito un poli-atleta.
Ha una passione masochista per le uscite avventurose che prevedono enormi dislivelli e distanze esagerate. Dal 2020 è diventato un cyborg a causa di un infortunio sul longboard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.